A Bergamo, BAMBINA azzannata dal cane

Bambina azzannata dal cane di famiglia
É gravissima, l’animale sarà abbattuto

 

Sono molto gravi le condizioni di una bimba di 14 mesi che si trova ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dopo essere stata azzannata alla testa dal cane di famiglia, un incrocio tra un boxer e un pastore tedesco.

L’episodio domenica 14 gennaio nella casa della famiglia di origine boliviana, in via Ventura a Bergamo. L’aggressione è stata improvvisa: il cane ha afferrato la piccola al

la testa, senza più staccarsi. Il padre della bimba e due amici che erano a cena da loro sono subito intervenuti in soccorso della piccola, poi affidata alle cure del personale del 118, che l’ha trasferita d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

La bimba, sottoposta a un delicato intervento chirurgico, è sedata e ricoverata in Terapia intensiva: la prognosi è riservata. Il cane è stato preso in consegna dai veterinari dell’Ats e sarà abbattuto. A detta del genitore, non aveva mai dato segni di squilibrio, «anzi, dormiva sotto la culla e spesso nel lettone vicino alla nostra piccola», precisa Max Maldonato, 38 anni, boliviano a Bergamo dal 2001 e di professione montatore per un’azienda di arredamento. Lunedì sera i carabinieri di Bergamo lo hanno indagato a piede libero, come atto dovuto, con l’accusa di lesioni colpose.

Mario Foglieni
Mario Foglieni
Classe 1946 - Maschio - Bergamasco - Pensionato dal 1999 - metà tempo in Italia e metà tempo in Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *