FORZA ITALIA: Bergamasca Pensionata in Lista per la Camera

FORZA ITALIA: Bergamasca Pensionata in Lista per la Camera

Impiegata e poi imprenditrice, ora la bergamasca Carla Bianchi è in pensione. A dicembre è stata ad Arcore

Silvio Berlusconi con Carla Bianchi Silvio Berlusconi con Carla Bianchi

Metti una sera ad Arcore nel bel mezzo dell’inverno, nella villa di Silvio Berlusconi. Là dove un tempo l’immaginario italico sognava soubrette e ballerine di ogni sorta ora c’è una austera ed energica 71enne bergamasca. Niente più cene eleganti, ma un pasto leggero e tra una portata e l’altra si parla solo di politica e dell’Italia da ricostruire. Il nuovo corso berlusconiano ha il volto di Carla Bianchi, impiegata e poi imprenditrice, ora in pensione. Di Misano, apprezzata nella Bassa per l’impegno nel volontariato che va dal trasporto solidale per anziani a una cooperativa per disabili psichici di Treviglio, ma completamente sconosciuta al mondo della politica. Eppure lunedì scorrendo il listino proporzionale alla Camera per Bergamo, il suo nome spunta dopo quello di Gregorio Fontana e Maria Stella Gelmini.

Ad aumentare il mistero la fotografia che ha preso a girare e la ritrae a fianco di Silvio Berlusconi. Uno scatto realizzato proprio durante una serata ad Arcore lo scorso dicembre. Proprio lì è nata la disponibilità a candidarsi. Come l’ex cavaliere sia arrivato alla volontaria di Misano non è chiaro. Si sa solo che, riorganizzando le file di Forza Italia, Berlusconi cercava esponenti della società civile. La diretta interessata non fornisce informazioni e anzi non vorrebbe dire niente di più. «Faccio molto volontariato? È vero — risponde — ma quello è una questione privata. In politica non ho ancora fatto nulla, quindi non ho molto da raccontare. Vedremo più avanti».

Carla Bianchi però ammette che da qualche anno ha in tasca la tessera forzista e l’interesse per la politica è maturato a contatto con l’assessore regionale Alessandro Sorte. «Ha una bella compagnia di giovani — dice — e parlando con loro il mio interesse è cresciuto: prima lavoravo e non avevo tempo di fare politica».

Da qui ad Arcore però il passo è lungo: «Berlusconi lavorava per portare un po’ di società civile in Forza Italia e sono stata invitata — racconta —. Di solito la sera non ceno ma ho fatto un’eccezione. Berlusconi ha tenuto banco durante tutta la serata parlando di politica interna ed estera, raccontandoci l’Italia che ha in testa. Un progetto ambizioso e non semplice da realizzare. È una persona eccezionale, alla sua età ha una lucidità incredibile. È stato bellissimo».

A fine serata la 71enne misanese ha dato la disponibilità alla candidatura. «Non mi aspettavo niente. Solo domenica, quando mi hanno detto che ero in lista, mi sono resa conto di cosa volesse dire». Così Misano, 3 mila abitanti, si ritrova in lizza per il parlamento due donne: oltre alla Bianchi c’è il sindaco Daisy Pirovano, nel listino della Lega per il Senato. «Non siamo in concorrenza — precisa però la 71enne —. Corriamo per Camere diverse e poi lei fa la politica di professione».

Mario Foglieni
Mario Foglieni
Classe 1946 - Maschio - Bergamasco - Pensionato dal 1999 - metà tempo in Italia e metà tempo in Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *