Silvio Berlusconi alza ancora una volta l’asticella sulla questione dei flussi migratori e dell’accoglienza nella continua rincorsa in atto nel centrodestra a diffondere i dati più allarmistici o a fare la promessa più altisonante. L’immigrazione “è una questione urgentissima“, ha detto il leader di Forza Italia al Tg5, perché dopo gli anni di governo “della sinistra” ci sono 600mila migranti che “non hanno diritto di restare”, che rappresentano “un bomba sociale pronta a esplodere, perché pronti a compiere reati”.