Dopo la tentata strage di Macerata, sono più che

raddoppiate le iscrizioni all’anagrafe antifascista, lanciata dal sindaco di Stazzema Maurizio Verona lo scorso dicembre. La città virtuale, che raccoglie oltre 18.200 abitanti da tutta Italia, è un corpo vivo. Reagisce alla cronaca nazionale. Che mercoledì sera ha registrato le parole di Matteo Salvini, proprio sul registro ideato nella cittadina toscana: “L’anagrafe antifascista di Sant’Anna di Stazzema? C’è quella canina“, ha detto il segretario della Lega a Firenze.