BANCOMAT – LA RIVOLUZIONE DAL 1.1.2019 ???

Bancomat: gratis sotto i 15 euro, via libera agli acquisti online

Dal 1 gennaio 2019 si potranno effettuare acquisti online e pagare i tributi. Azzerati i costi per acquisti inferiori ai 15 euro

Rivoluzione per il bancomat: dal 1° gennaio 2019 i titolari della carta bancomat potranno effettuare acquisti online, pagare tributi su PagoPA (per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione italiana) e scambiare denaro in tempo reale. Il tutto direttamente dal proprio smartphone senza che sia necessario ricordare il numero della carta o una password in particolare.

Una vera e propria svolta: fino a oggi, chi voleva acquistare un prodotto online era costretto a poggiarsi su una carta di credito o una comune carta prepagata.

COME FUNZIONA – Dal 1° gennaio 2019 i titolari della carta bancomat potranno effettuare acquisti online, utilizzando semplicemente il numero di telefono come codice per confermare la propria identità, questo grazie alla tecnologia jiffi, già utilizzata da oltre 5 milioni di clienti in Italia, secondo le stime riportate dall’ad di Bancomat Alessandro Zollo. A partire dall’inizio del prossimo anno dunque gli acquisti online potrebbero aumentare in maniera sensibile, visto che fino ad oggi chi aveva un bancomat era costretto a effettuare – quanto disponibile nelle modalità di pagamento – un bonifico bancario.

COSTI GRATUITI SOTTO I 15 EURO – L’altra grande novità per tutti i possessori del bancomat, è che saranno azzerati i costi interbancari sostenuti a patto che il loro valore sia inferiore ai 15 euro” per “rendere i pagamenti più sicuri e veloci”. Grazie a questa innovazione si spera di incentivare il ricorso alla moneta elettronica da parte degli italiani, che ancora oggi utilizzano il contante per oltre l’80% dei pagamenti, contro una media europea inferiore al 60%.

Mario Foglieni
Mario Foglieni
Classe 1946 - Maschio - Bergamasco - Pensionato dal 1999 - metà tempo in Italia e metà tempo in Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *