Nuova Classe B. Justify nothing.

Scoprila sabato 16 e domenica 17 febbraio nei nostri showroom. Nuovi interni più spaziosi, pianale…

Sponsorizzato da Mercedes


Negare l’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini. E inviare ai giudici di Catania gli atti firmati dal premier Giuseppe Conte e dai ministri Luigi Di Maio e Danilo Toninelli, che sono stati allegati alla memoria difensiva del ministro dell’Interno. È quello che propone Maurizio Gasparri alla giunta per le Elezioni e le Autorizzazione del Senato, riunita per discutere il caso Diciotti. Il senatore di Forza Italia, che è presidente dell’organo parlamentare e relatore del caso, ha proposto il “diniego all’autorizzazione a procedere“. Cioè il pollice verso alla richiesta di processare Salvini. Sul ministro dell’Interno pende la richiesta di autorizzazione a procedere avanzata dai giudici del tribunale dei ministri di Catania, che lo accusano di sequestro di persona per non aver consentito lo sbarco dei 177 migranti a bordo della nave della guardia costiera, ormeggiata per cinque giorni nel porto della città siciliana.