Migliaia di persone si sono date appuntamento a Milano, tra via Palestro e corso Venezia, per partecipare a “People – prima le persone“, la manifestazione nazionale antirazzista e contro le discriminazioni. Un fiume di persone che sfila per le vie del centro a ritmo di musica, con balli e carri colorati. In un “momento di grande cambiamento” per il Paese “è questa la nostra visione di Italia”, ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala per il quale in questo momento “ci troviamo a uno spartiacque” a livello di società. “Siamo 200 mila, questa è l’Italia che dice basta“, ha aggiunto l’assessore comunale alle Politiche sociali Majorino. La manifestazione sfila per il centro di Milano, tra musica, slogan e balli, un vero e proprio serpentone colorato: mentre la testa del corteo arriva a destinazione davanti al Duomo, la coda è ancora all’altezza di porta Venezia, cioè al punto di partenza.