Meningite, vertice a Villongo – Foto e video Lavoratori Sebino, ok autocertificazione

Meningite, vertice a Villongo – Foto e video Lavoratori Sebino, ok autocertificazione

Meningite, vertice a Villongo – Foto e video
Lavoratori Sebino, ok autocertificazione

Dalle prime dichiarazioni emerse dal vertice di Villongo ci sono novità per i lavoratori del Basso Sebino e per chi lavora nelle tante ditte del Basso Sebino: per tutti loro basterà una autocertificazione per chiedere di essere vaccinati.
CliccaAll’incontro l’assessore regionale alla Salute Giulio Gallera e i sindaci del basso Sebino. Presenti anche i vertici di Ats e Asst Bergamo Est. Inoltre dalla giornata di mercoledì anche i medici di base riceveranno i vaccini che potranno quindi somministrare. Attualmente sono 3.511 le vaccinazioni fatte finora solo negli ambulatori straordinari di Sarnico e Villongo dai 27 dicembre. «Il vaccino sarà offerto anche a tutti coloro che lavorano in maniera stanziale nei 20 comuni maggiormente interessati dal fenomeno. Chi lo desidera potrà vaccinarsi negli ambulatori straordinari con la semplice autocertificazione. Allo stesso tempo si sta organizzando una task force di medici generici che potranno andare direttamente nelle aziende dove ci sono numeri significativi di lavoratori» ha spiegato l’assessore Gallera.

Intanto si è allargato il perimetro vaccinale e da mercoledì, oltre che nel Basso Sebino, anche in Val Calepio – a Castelli Calepio, Cividino e Grumello – saranno operativi gli ambulatori vaccinali, dove il personale somministrerà il tetravalente che mette al riparo dalle infezioni provocate dal meningococco di tipo A, C, W e Y. Da mercoledì saranno aperti anche i punti vaccino straordinari a Credaro, Gandosso e Villongo.

Saliranno così a dieci gli ambulatori vaccinali tra Basso Sebino e Val Calepio, ordinari e straordinari. Martedì 7 gennaio invece, vaccini ancora nelle due sedi aperte il 27 dicembre: in municipio a Villongo e a Sarnico, dove però c’è da prestare attenzione alla nuova dislocazione: non più al distretto Presst di viale Libertà 37 di fronte al cimitero, ma nella sede della Continuità assistenziale – Guardia medica.

Nel centro vaccinale di Sarnico potranno continuare recarsi tutti i residenti dei 12 Comuni dell’Ambito del Basso Sebino (Adrara San Martino, Adrara San Rocco, Credaro, Foresto Sparso, Gandosso, Parzanica, Predore, Sarnico, Tavernola Bergamasca, Viadanica, Vigolo e Villongo), a Villongo, quelli di Villongo.

PUBBLICITA’

Da mercoledì quindi la task force messa in campo da Regione Lombardia e Ats Bergamo aumenterà notevolmente il numero delle sedi vaccinali, per ora previsti fino al 17 gennaio: la principale novità riguarda la Val Calepio, con l’apertura di due ambulatori a Castelli Calepio e il potenziamento del Presst di Grumello del Monte. Al centro anziani di Tagliuno le vaccinazioni saranno somministrate tra le 9 e le 12; al centro anziani di Cividino fra le 13,30 e le 16,30. A Grumello sarà potenziato il Presst in via Nembrini mercoledì, giovedì e venerdì fra le 9 e le 12,30.

Tornando nel Basso Sebino, mercoledì aprono anche altri tre ambulatori: Predore, all’interno dell’istituto Angelo Custode (9-12) dove potranno recarsi i residenti di Predore, Parzanica, Tavernola e Vigolo. A Credaro la sede vaccinale sarà all’interno al centro civico di via Diaz (quello della biblioteca): 9-12 e 13,30 -16,30 per i residenti di Credaro e Foresto Sparso. A Gandosso la sede vaccinale nell’ambulatorio comunale aprirà domani e venerdì dalle 13,30 alle 16,30 mentre giovedì dalle 9 alle 12. I residenti di Adrara San Martino e Adrara San Rocco dovranno far riferimento alla sede vaccinale di Villongo; gli abitanti di Viadanica dovranno continuare a recarsi a Sarnico. Alle attività svolte in queste sedi vaccinali si affianca il lavoro dei medici di base che, nei propri ambulatori, possono somministrare il farmaco. Da martedì e soprattutto da mercoledì i medici di base riceveranno le vaccinazioni per le somministrazioni: già nella Bergamasca martedì sono stati distribuiti ai medici di Medicina generale 850 vaccini.

«È stato confermato che non sussiste una situazione di emergenza sanitaria – si legge nella nota stampa dei sindaci del territorio -. Da mercoledì 8 gennaio è consigliato rivolgersi ai propri medici di base per la somministrazione dei vaccini e sono confermate le sedi vaccinali di Villongo e Sarnico e da mercoledì 8 gennaio saranno attivi anche gli ambulatori straordinari di Credaro, Gandosso e Predore. Si conferma che i ragazzi delle scuole superiori verranno vaccinati direttamente negli istituti mentre i lavoratori delle aziende del Basso Sebino e della Valle Calepio potranno essere vaccinati all’interno delle aziende previo accordo Ats-azienda». Infine «si ricorda che il vaccino è distribuito, sempre gratuitamente, ai medici di base che lo possono somministrare ai propri mutuati».

Per quanto riguarda le scuole, nella Bergamasca, si sta iniziando con i controlli negli istituti superiori di Sarnico, Trescore e Grumello. Per quanto riguarda gli studenti, Gallera ha ricordato che non desta preoccupazione il quadro vaccinale relativo ai ragazzi che frequentano le scuole materne ed elementari dove si è raggiunta una copertura anche del 93%. «Stiamo individuando le scuole – ha detto l’assessore – in cui c’è maggior afflusso dei ragazzi che provengono da questi territori; partiremo da qui per arrivare poi a tutti gli altri». Fra martedì e mercoledì 8 gennaio tutte le scuole riceveranno dalla Regione e dalle Ats la comunicazione che dovrà essere fatta firmare ai genitori, in modo tale che giovedì possano cominciare le vaccinazioni che saranno offerte gratuitamente a tutti gli studenti. Giovedì, quindi, dovrebbero cominciare le vaccinazioni vere e proprie.

Mario Foglieni
Mario Foglieni
Classe 1946 - Maschio - Bergamasco - Pensionato dal 1999 - metà tempo in Italia e metà tempo in Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *