Giorgia Meloni prende voti dal Movimento 5 Stelle: “Ma c’è anche la teoria da bar di Vittorio Sgarbi”

Giorgia Meloni prende voti dal Movimento 5 Stelle: “Ma c’è anche la teoria da bar di Vittorio Sgarbi”

Giorgia Meloni prende voti dal Movimento 5 Stelle: “Ma c’è anche la teoria da bar di Vittorio Sgarbi”


Giorgia Meloni ha iniziato il 2020 nel miglior modo possibile. È in crescita nei sondaggi ed è stata addirittura nominata dagli inglesi del Times tra le 20 personalità da seguire con attenzione durante il nuovo anno. Sono in tanti a volerla vedere diventare premier, o quantomeno occupare un ruolo importante in un futuro governo di centrodestra. Ma nonostante il boom di popolarità (è la leader che ispira più fiducia al momento, con il suo 33% contro il 32% di Matteo Salvini), la Meloni è intenzionata a rimanere fedele all’alleanza con la Lega. Anche perché quest’ultima viaggia sempre intorno al 30%, mentre Fratelli d’Italia sta crescendo gradualmente ed è quasi all’11%.

Come si spiega la leader di FdI questo exploit di partito, ma soprattutto personale? “Molto proviene dall’elettorato di destra che si era spostato nel Movimento 5 Stelle – ha dichiarato la Meloni a La Repubblica – e che ora torna a casa, altro dai partiti alleati. Poi ci sarebbe la tesi dell’Harry’s Bar di Vittorio Sgarbi”. Quest’ultimo ritiene infatti che la Meloni stia “scalzando tutti perché la gente la riconosce, per coerenza è sempre stata lì, a destra, non si è spostata. Come l’Harry’s Bar, che non si smuove da lì. Non come Stefano Bonaccini che nasconde il suo partito”.

Nel video Meloni: “Caos in Medio Oriente e Libia e il Governo pensa a legge elettorale”. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Mario Foglieni
Mario Foglieni
Classe 1946 - Maschio - Bergamasco - Pensionato dal 1999 - metà tempo in Italia e metà tempo in Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *